colonnine elettriche per auto elettriche

Colonnine elettriche, l’inizio della mobilità smart.

Nel Piano Nazionale Italiano è previsto, entro il 2020, l’adeguamento delle colonnine elettriche (o wall-box) dedicate alla ricarica di mezzi elettrici. Si spera, infatti, di riuscire a garantire sul suolo nazionale un numero di stazioni tale da servire 130.000 veicoli.

Colonnine elettriche, cosa dice la legge.

Il decreto ministeriale relativo all’adeguamento edilizio, aggiornato nel dicembre 2016, prevede, sintetizzando, la predisposizione obbligatoria di infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici, (ma anche quelli che sfruttano il gas naturale e l’idrogeno) negli edifici non residenziali superiori ai 500 mq.
Ma anche negli edifici residenziali abitativi con un numero pari o maggiore di 10 unità, includendo sia quelli nuovi che quelli in fase di restauro.

L’installazione di questi allacci, per delle future stazioni di ricarica, è pensata nelle aree di sosta dei veicoli e prevede un numero di colonnine pari o superiore al 20% dei parcheggi totali.
Un’ottima notizia che offre uno stimolo in più a chi sta già pensando di passare ad un’auto elettrica.

Colonnine di ricarica, dubbi e risposte.

La manovra del Governo, rientra in un piano molto più ampio, di adeguamento nazionale agli standard Europei previsti per l’abbattimento delle emissioni CO2, e non solo. Tant’è che molte grandi aziende sono disposte a investire grossi capitali per arrivare agli obiettivi del 2020.
Anche noi di Elettromeccanica Cuprum stiamo facendo la nostra parte come già dimostrato nel territorio Bellunese.

Oggi sono le aziende a favorire la crescita di questo mercando, facendo fronte ai dubbi e alle perplessità che i cittadini hanno nei confronti dei veicoli elettrici, giustamente comprensibili data la scarsa chiarezza di informazioni che c’è in questo settore.
Le preoccupazioni circa le prestazioni in termini di autonomia di questo tipi di veicoli e la paura di non poter avere la garanzia di un servizio di rifornimento, sembrano giustificati.
Ma la realtà è diversa.

  • Nel 2018 la maggior parte dei veicoli elettrici avranno un’autonomia tra i 500 km e i 700 km.
  • Oggi esistono già molti veicoli elettrici, usati come citycar, perfetti per l’uso quotidiano, soprattutto nelle grandi città.
  • Molte aziende che si occupano del settore energetico e automobilistico stanno inserendo le proprie basi di ricarica nelle varie città d’Italia (e non solo).

Molti stati europei, soprattutto nel Nord Europa, hanno già alzato di molto la media di auto elettriche presenti nelle loro città, grazie ai giusti investimenti e ai generosi incentivi messi a disposizione dai Governi.
Per adesso sono effettivamente dei pionieri e degli esempi da seguire, per capire cosa significhi una mobilità smart basata sulle fonti rinnovabili.

Colonnine elettriche, la situazione italiana.

In questo momento gli italiani, sentendo sulle proprie spalle la responsabilità ambientale, stanno scegliendo sempre più veicoli ibridi (metà elettrici con il sistema plug-in e carburante fossile).

Molte aziende, insieme ai comuni delle grandi città, stanno puntando, con successo, sulla mobilità smart, grazie al car-sharing e al car-rent ma anche con le stazioni di ricarica per le auto elettriche. L’obiettivo è duplice: salvaguardare l’ambiente e spingere gli automobilisti verso una mobilità elettrica ed ecologica.

Colonnine elettriche, gli incentivi in Italia

Il Governo Italiano ha previsto delle agevolazioni circa l’acquisto di un’auto elettrica, anche se servirebbero delle proposte più incisive per favorire la crescita di questo mercato.
Inoltre, in ambito regionale, ci sono diversi bandi che mettono a disposizione dei fondi europei per l’installazione privata di colonnine elettriche al fine di ricaricare il proprio veicolo.

L’impegno di Cuprum per il futuro.

Colonnina di ricarica Cuprum installata a Belluno

Colonnina di ricarica Cuprum installata a Belluno

Elettromeccanica Cuprum da sempre presta molta attenzione ai temi ambientali, puntando sul rinnovabile e proponendo diverse soluzioni che permettono di vivere in maniera ecologica la propria quotidianità.

Crediamo che, soprattutto nelle realtà come il Bellunese, dove il rapporto con l’ambiente naturale è più stretto, puntare sulle rinnovabili sia un obbligo.

D’altronde la nostra posizione in questo ambito è chiara: abbiamo già installato alcune colonne di ricarica a Belluno per favorire la mobilità con mezzi elettrici e abbiamo fondato un servizio di e-bike rent per permettere di visitare il nostro territorio in modo facile, divertente ed ecologico.

Se sei interessato a rimanere informato sugli sviluppi di questo settore, ti invitiamo a leggere gli altri articoli del nostro blog.

Altrimenti se vuoi informazioni su possibili incentivi statali da richiedere per il tuo impianto fotovoltaico o la tua colonnina di ricarica contattaci pure! Rispondiamo in 24 ore.

 

Commenti

commenti

Powered by Facebook Comments


Leave a Reply